Contextual Marketing: coinvolgimento e affinità

Il marketing digitale tradizionale, costituito da pagine web compilate con informazioni “statiche” o rilevanti per il solo proponente, da banner che mostrano servizi o prodotti qualsiasi a utenze generiche, da email promozionali e newsletter indirizzate a mailing list non profilate in tempo reale a livello d’interessi, si sta deteriorando.

contextual marketingNon sono gli strumenti di Web Marketing citati che devono essere sostituiti da altrettante soluzioni alternative, sono le strategie e i metodi usati per realizzare le campagne pubblicitarie digitali che dovrebbero adeguarsi a uno scenario di “navigazione 3.0” in cui le persone interagiscono unicamente con chi valorizza le loro esigenze, in tempo reale.

In tal senso, le attività di Contextual Marketing che si impegnano nell'analisi e nella personalizzazione dell’esperienza online del navigatore, forniscono indiscusse utilità al singolo individuo rimodellando in modo profittevole, ad esempio, l’Email Marketing: uno strumento apparentemente sempre meno efficiente ma che in realtà è riuscito a migliorare il ROI derivante dalla sua corretta applicazione dal 18 al 23% negli ultimi due anni, dato statistico a livello mondiale.

Attuare strategie di marketing digitale tramite un approccio di Contextual Marketing, significa in breve sfruttare le informazioni realmente rilevanti per gli utenti nel momento in cui quest’ultimi svolgono ricerche contestuali ai loro interessi o decidono di ricevere frequentemente comunicazioni da parte di una qualsiasi azienda.

Qualche esempio di Contextual Marketing? Amazon sta personalizzando sempre di più la navigazione nel suo portale mostrando banner promozionali e prodotti in linea con le variazioni del comportamento d’acquisto del singolo utente. Starbucks, grazie alla sua piattaforma di Contextual Marketing e alla APP per cellulare, permette ai suoi clienti di ordinare, pagando anticipatamente il “solito” menu preferito o eventuali alternative in linea con le preferenze espresse nel tempo dal consumatore. Varie compagnie aeree inviano newsletter ricche di informazioni utili sulle destinazioni che devono raggiungere le persone in viaggio per motivi turistici o di lavoro. Varie testate giornalistiche inviano a specifiche utenze, geolocalizzate, messaggi email che contengono news locali d’interesse e avvisi in tempo reale su condizioni metereologiche problematiche.

Questi sono solo alcuni casi in cui il Contextual Marketing può favorire l’interazione continuativa e il conseguente incremento del livello di fidelizzazione di vari target di clientela disposti ad ascoltare le comunicazioni proposte dalla particolare azienda. L’importante è tenere a mente le seguenti azioni per gestire efficacemente nel tempo un’ottimale strategia di “Marketing Contestuale”: presenziare l’ambiente web in cui si muovono le persone e con cui si vuole necessariamente rimanere in contatto attraverso la divulgazione di risorse utili, in tempo reale, che vadano incontro alle esigenze immediate dei navigatori.

Pin It

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.
termini e condizioni.
  • Nessun commento trovato

Utilizziamo i cookie per offrirti una navigazione migliore sul nostro sito. Cliccando "Chiudi" o continuando a navigare nel sito accetti l'uso dei cookies.